• 15 Novembre 2019

Lucca Art Fair 2020 si sposta nel cuore della città

 Lucca Art Fair 2020 si sposta nel cuore della città

Il Real Collegio è la nuova sede di Lucca Art Fair

Nuova sede per la quinta edizione di Lucca Art Fair.

Sarà infatti il palazzo storico del Real Collegio di Lucca, situato all’interno delle mura di una delle città d’arte tra le più importanti d’Italia, ad ospitare il grande evento lucchese dedicato all’arte moderna e contemporanea.

Lucca Art Fair si svolgerà dal 15 al 17 maggio 2020 e occuperà per tre giorni gli spazi e i saloni affrescati del prestigioso edificio storico, accogliendo numerosi collezionisti, appassionati d’arte e visitatori da tutta Italia (e non solo) che vivranno così una nuova “esperienza artistica”: un viaggio nell’arte che inizia dal cuore pulsante della città.
Il complesso monumentale del Real Collegio, dislocato su due piani, sarà infatti una cornice unica ed esclusiva di un percorso tra diverse realtà artistiche, dove storia e generazioni future dialogheranno tra loro.

«La scelta del Real Collegio come nuova sede dell’evento – spiega Paolo Batoni, direttore di Lucca Art Fair – vuole rispondere alle richieste di un pubblico sempre più alla ricerca di forti sollecitazioni emozionali. Collocare opere di arte contemporanea in un palazzo storico nel centro di Lucca è una scelta soprattutto progettuale, perché vuole esaltare una virtuosa contaminazione tra contemporaneo e antico. Un doveroso ringraziamento – continua Batoni – va a tutto lo staff di Lucca Crea che ci ha accompagnato negli anni passati con professionalità e passione e con il quale abbiamo condiviso un comune amore per l’arte. L’auspicio è che in un prossimo futuro i nostri percorsi possano nuovamente incrociarsi».

Oltre alla nuova sede, non mancheranno ulteriori novità.

Tre saranno le sezioni proposte, tra cui la riconfermata Main Section con la partecipazione di numerose gallerie consolidate nel panorama nazionale e internazionale, per offrire ai collezionisti un’accurata selezione di opere che spaziano tra arte moderna, post bellica e contemporanea.

Art Projects sarà una nuova sezione dedicata a progetti e gallerie emergenti dal profilo sperimentale, che presenteranno principalmente solo show e duo show, ponendo in dialogo artisti provenienti da diversi background.

Una proposta di questa edizione sarà invece la sezione Spotlight, incentrata sull’arte di metà XIX secolo e inizio del XX, con uno speciale dedicato ai “contemporanei del passato”. La sezione ospiterà le prime rappresentazioni sul vero – con i Macchiaioli in particolare – per arrivare fino alle Avanguardie storiche di inizio ‘900.
In questa edizione si consoliderà il Vip Programme già lanciato nella scorsa edizione,capace di coinvolgere un ampio numero di collezionisti, invitati dalla direzione artistica e dai galleristi per la creazione di esclusivi appuntamenti in fiera e nel cuore della città di Lucca.
Si avvalora anche la serie di talks “Vissi d’arte”, che si svolgeranno nello splendido chiostro di Santa Caterina, il più antico del complesso del Real Collegio, attraverso un programma d’incontri con artisti e professionisti che condivideranno con il pubblico il loro vissuto e le loro competenze professionali.

Anche quest’anno sarà presentato lo spazio Art Tracker, dedicato a tre artisti under 35 selezionati tra i finalisti del Combat Prize 2019, chiamati a creare progetti site-specific per la fiera.

Infine, confermato nuovamente l’appuntamento per le visite guidate nel percorso espositivo della fiera come occasione di scambio e avvicinamento al mondo del collezionismo, rivolte a un pubblico amatoriale e non.

INFO

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
T.O.E. | T. +39 0586 881165 |  info@luccaartfair.it | www.luccaartfair.com

UFFICIO STAMPA
Alice Barontini | press.alicebarontini@gmail.com | T +39 338 5437661


Lucca, ottobre 2019

admin

0 Reviews

Write a Review

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti