• 14 Novembre 2019

SACCA Contenitore di sicilianità

 SACCA Contenitore di sicilianità

SACCA Contenitore di sicilianità non è tipicità ma marchio di qualità, di Made in Sicily. Una visione che mira a valorizzare in ottica glocal gli artisti, i designer, le aziende e in generale le risorse di un grande territorio attraverso un attento processo di ricerca e selezione ai fini della promozione e del dialogo con i vari attori e livelli del sistema dell’arte contemporanea e non solo.

La cultura artistica contemporanea è spesso caratterizzata da contaminazioni e influenze provenienti da diversi settori. Così ad esempio arte e design incontrano spesso l’artigianato, la moda, il cibo, il vino e più in generale un certo modo di fare impresa e di comunicare. Al tempo stesso, mezzi e linguaggi espressivi diversi si combinano all’interno di un’unica opera. I confini fra le diverse discipline assumono in questo modo dei contorni meno netti, talvolta giungendo a intersecarsi fra di essi.

Il titolo della mostra Apriti SACCA! è stato pensato in analogia alle locuzioni Apriti sesamo e Apriti cielo. La prima era la formula magica utilizzata da Alì Babà in Le Mille e una notte per aprire la porta della caverna in cui era custodito il tesoro, mentre la seconda è usata come esclamazione di stupore di fronte a un fatto non comune.

In questo primo evento quindi la galleria esibisce alcuni dei “gioielli” più belli del proprio tesoro, presentando i protagonisti che hanno il merito di dare il via a questo progetto.

SACCA si compone di diverse sezioni: gallery, design, excellence, experience, mentre al momento sono ancora in fase germinale le categorie projects e news. In ognuna di esse è possibile trovare il giusto mix fra nomi affermati e giovani promesse. Gli artisti rappresentati sono Davide Bramante, Daniele Cascone, Giuseppe Costa, Emilia Faro, Loredana Grasso, Laboratorio Saccardi, Marilina Marchica, Manuele Mirabella, Ettore Pinelli, Federico Severino, Sara Vattano, Vlady (Vladyart). La sezione design è formata da Andrea Pirrone e Zoocollection, Crita, Desuir, Gaetano Di Gregorio, Gloria Di Modica e Artefice Atelier, Luca Maci e ZAG, Luigi Napolitano, Danilo Randazzo, Mario Trimarchi. Tra le eccellenze è possibile trovare le cantine Armosa, Di Giovanna, Frasca, Le Sette Aje, Quignones, Terre di Noto e le aziende food Fico, Luchino e Sanapu. Le esperienze, invece, sono rese possibili grazie alla collaborazione e alle preziose conoscenze di esperti, guide e/o associazioni operanti nel territorio.

Ma SACCA non è soltanto uno spazio polivalente votato alla promozione dell’arte e dei diversi aspetti del vivere contemporaneo. Esso sarà presto anche un portale e-commerce in cui trovare l’intera gamma delle proposte trattate: opere d’arte, oggetti di design, prodotti enogastronomici e un ventaglio di esperienze e itinerari pensati per far comprendere e vivere al meglio il genius loci siciliano.

SACCA vuole essere uno spazio eclettico, un mix imprevedibile che farà della qualità siciliana il suo punto di forza. Una fusione di opere, prodotti e servizi dall’alto contenuto artistico e culturale che si prefiggono di donare al cliente un’esperienza innovativa, emotiva e sensoriale.

Informazioni:

Galleria “SACCA – Contenitore di sicilianità” – Via Mazzini, 56 – Pozzallo (RG)

Titolo della mostra: “Apriti SACCA!”

Direzione artistica e curatela: Giovanni Scucces

Periodo: 20 ottobre – 30 novembre 2019

Apertura al pubblico:

lun.  su appuntamento

mar. 10-13 / 16.30-19.30

mer. 16.30-21.30

gio.  10-19.30 (orario continuato)

ven. 16.30-19.30

sab. 16.30-19.30

dom. la prima domenica di ogni mese ore 17-21

Contatti

web www.sacca.online

social link (Facebook, Instagram, LinkedIn) sacca.online

e-mail info@sacca.online

phone +39 338 1841981 

Giovanni Scucces – giornalista pubblicista (tessera n° 153344)

e-mail stampa giovanni.scucces@gmail.com

short bio (vedi profilo personale LinkedIn)

admin

0 Reviews

Write a Review

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti