• 13 Dicembre 2019

Opere scelte di Maria Cristina Carlini

 Opere scelte di Maria Cristina Carlini

La calorosa accoglienza del pubblico e l’interesse rivolto alla nuova produzione dell’artista hanno portato a prorogare eccezionalmente dal 5 al 23 novembre la mostra “Concepire nella materia. Opere scelte di Maria Cristina Carlini” presentata dalla centralissima galleria Artespressione di Paula Nora Seegy, nel cuore di Milano.

La rassegna, a cura di Matteo Pacini, con l’occasione della proroga presenta nuovi lavori in terracotta della serie Primavera, appositamente creati per questo evento, oltre a un libro-scultura e piccole opere su carta finoramai esposte. 

Quest’ultimo nucleo va ad arricchire il percorso espositivo che offre al pubblico un’accurata selezione di sculture inedite in grès e a tecnica mista, come i Libri bruciati, Torre, alcuni lavori dalla serie Le Monache e il grande quadro Cuciture, accostati agli iconici Crateri e alla Scala in bronzo. Completano diverse opere su carta realizzate negli ultimi anni, che mostrano il peculiare intervento dell’artista anche nei multipli, particolarità che li rende tutti pezzi unici.

L’esposizione ben rappresenta la continua sperimentazione di Maria Cristina Carlini con materiali differenti, da sempre insita nel suo linguaggio ed espressa nell’indissolubile legame con la materia quale essenza della vita, che risale alla nascita dell’uomo e all’origine del mondo. La materia è, per Carlini, la scintilla dell’opera, la fonte della sua ispirazione, come afferma l’artista stessa: “Nelle mie sculture intendo trasmettere le memorie che suscitano i materiali dei tempi antichi, ricordi atavici che parlano direttamente all’uomo primigenio che è in noi. Dalla materia così concepita prendono vita le mie opere dalle forme essenziali, che evidenziano il profondo rapporto con la terra, l’uomo e la sua storia”.

Cenni biografici. Maria Cristina Carlini, varesina di nascita e milanese d’adozione, fin da giovanissima esprime una forte passione per la ceramica, che inizia a lavorare assiduamente nei primi anni Settanta in California, per poi esprimersi con l’utilizzo di diversi materiali quali il grès, il ferro, l’acciaio corten, la lamiera, il legno di recupero e la resina, per creare bozzetti e sculture di piccole e grandi dimensioni.

La carriera internazionale di Maria Cristina Carlini è costellata di riconoscimenti e il suo percorso artistico vanta numerose mostre personali e collettive in prestigiose sedi pubbliche e private in tutto il mondo.

Le sue sculture monumentali sono presenti in permanenza in Europa, America e Asia, e numerose pubblicazioni testimoniano la sua intensa attività artistica, con contributi di affermati critici.

Maria Cristina Carlini vive a Milano, dove ha sede il suo studio in cui l’artista prosegue instancabile la sua fervida attività creativa. www.mariacristinacarlini.com

GALLERIA ARTESPRESSIONE

Coordinate mostra 

Titolo Concepire nella materia. Opere scelte di Maria Cristina Carlini

A cura di Matteo Pacini

Sede Artespressione, via della Palla 3, Milano

Date 12 – 24 ottobre 2019 prorogata dal 5 al 23 novembre

Orari martedì – sabato ore 12-19

Ingresso libero

Info pubblico artespressione@gmail.com – cell. +39 329 9648086

Ufficio stampa

IBC Irma Bianchi Communication

Tel. +39 02 8940 4694 – mob. +39 328 5910857 – info@irmabianchi.it 

testi e immagini scaricabili da www.irmabianchi.it

admin

0 Reviews

Write a Review

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti